CHIUDI
ferba@ferba.it
+39 039 21 43 022
0 Carrello € 0.00
CHIUDI

IL TUO CARRELLO È VUOTO

Scopri la nostra vasta gamma di prodotti!

Realizzazione di stampi

La realizzazione di stampi è una delle applicazioni più comuni, alla base di quasi ogni progetto. A seconda dell’oggetto o del campo d’applicazione in cui si opera possono essere realizzate diverse tipologie di stampi: a colata, a pressione, rigidi o a pennello. I materiali utilizzati per realizzare stampi sono gomme siliconiche o gomme poliuretaniche in presenza di sottosquadra, oppure resine.
  • STAMPO A COLATA, è la tipologia più comune e più frequente, può essere:
    • a cielo aperto
    • bivalva, diviso in due parti
    • plurivalva
    • ad intercapedine
    • intero e tagliato successivamente
  • STAMPO A PRESSIONE, è la tipologia più comune nel campo artistico e del restauro. È particolarmente indicato per piccole dimensioni. I siliconi in pasta, Poyo Putty o Equinox, permettono di realizzare velocemente stampi in opera, anche su pareti verticali e soffitti senza rovinare i modelli. In questa tipologia di stampo è consigliato prestare attenzione alla pressione con cui si applica il silicone per riprendere ogni minimo dettaglio.
  • STAMPO A PENNELLO, questa tipologia di stampo si realizza applicando la gomma siliconica o poliuretanica, con una spatola o pennello, direttamente sul modello da riprodurre. I materiali formulati per questa tipologia d'applicazione sono i siliconi Mold Max STROKE e Rebound, e la gomma poliuretanica Brush-on. Sebbene siano già viscosi, per alcune applicazioni verticali o per eliminare più facilmente i sottosquadra, è necessario addensare ancora di più le gomme poliuretaniche con la carica Ure-fil 9 e i siliconi con l'agente tissotropico THI-VEX. Per questo tipo di stampo è necessario inoltre realizzare un controstampo o madreforma rigida prima della rimozione della gomma catalizzata dal modello. Ovviamente occorre prestare particolare attenzione a suddividere il controstampo in più parti al fine di consentire l'estrazione del pezzo e del silicone. I materiali consigliati per realizzare controstampi sono: Plasti Paste II, Plasti Paste EPOXY, Free Form AIR o gesso. L'aggiunta di un pigmento permetterà di differenziare i vari strati, di gomma poliuretanica (So-Strong) e siliconica (Silc Pig), che vengono man mano applicati sul modello. Questo, al fine di comprendere dove è già stato applicato il materiale.
  • STAMPO RIGIDO, in assenza di sottosquadra o nel caso di manufatti realizzati in silicone, è possibile creare stampi rigidi con le resine poliuretaniche Smooth-cast e Shell Shock o gelcoat epossidici. Inoltre
Oltre a stampi di modelli e oggetti, è possibile realizzare calchi anatomici con l'utilizzo di gomme siliconiche specifiche. Per saperne di più consultate la sezione lifecasting.
Gallery fotografica
Video dimostrativi
1